Lino, bello ed ecologico

Il lino

Il lino è un filato fresco, morbido, resistente, bello ed anche eco sostenibile.
Lo hai indossato certamente anche durante questa estate, ma quanto lo conosci realmente?

La pianta

Il lino è prima di tutto una pianta, il Linum Usitatissimum, non molto alta, sottile, e bellissima.
Ha dei delicati fiori azzurri ed a molti piace coltivarlo anche in vaso oppure in giardino come arbusto ornamentale.

lino

Dallo strato più interno della sua corteccia si estrae la fibra che poi, in seguito a varie lavorazioni, diventa il filato che ben conosciamo.

Lo spessore e la grandezza delle fibre ricavate dalla pianta determinano la qualità del filato e quindi dei prodotti realizzati con essi. Le fibre più sottili sono quelle che vengono usate per i prodotti di abbigliamento e tutto ciò che resta a contatto con la pelle, mentre quelle più grezze si utilizzano per strofinacci, tappeti da bagno e articoli per la casa.

Lino

Il lino nella storia

Probabilmente il lino è stato il primo filato per tessitura utilizzato nel mondo, quello quindi con la storia più antica. Si hanno prove della sua coltivazione nella zona del Mediterraneo già 4000 anni prima di Cristo, nell’antico Egitto si realizzavano con questo materiale le fasce delle mummie dei faraoni, e già i fenici esportavano nel resto d’Europa questa fibra così richiesta ed apprezzata.

Nel Rinascimento si iniziano a produrre le lenzuola di lino che oggi sono così rare e pregiate.

lino

Fino al giorno d’oggi, insomma, il lino non ha mai abbandonato la storia dell’uomo, diventando un filato che accompagna da sempre i nostri manufatti tessili.

Le tante qualità del lino

I motivi di un così grande successo sono facilmente intuibili.
Soprattutto in estate, vestirsi in lino aiuta a restare freschi ma lasciando la pelle traspirare. Aiuta a mantenere stabile la temperatura del corpo, quandolo si indossa. È ipoallergenico, quindi perfetto anche per le pelli delicate dei bambini, ed è particolarmente confortevole sulla cute.

 

Lino

 

Inoltre, la pianta del lino, come dicevo all’inizio del post, è anche ecostenibile.
Non soltanto perché la fibra stessa, essendo completamente naturale, è interamente biodegradabile, ma anche per il modo in cui si coltiva la pianta.

Rispetto al cotone, per esempio, (qui trovi il post dove parlo del cotone biologico) per crescere e svilupparsi ha bisogno solo dell’acqua piovana, e di nessun tipo di altro fertilizzante. Per non parlare del confronto con le fibre chimiche per le quali il dispendio di energia in fase di produzione è superiore del 60%.

MaMaglia ed il lino

Proprio per tutte le sue innumerevoli qualità, ho scelto spesso di usare questo filato nelle mie creazioni.
È davvero perfetto per sciarpe e scaldacollo, per adulti e bambini, da utilizzare in estate, autunno e primavera.
Mantiene caldo, senza far sudare, ed è quindi la fibra perfetta per questa mezza stagione… e l’ho usato anche per un simpatico elastico per capelli!

Ecco alcuni dei miei prodotti in lino.

Se vuoi vedere altri miei accessori della collezione estiva, clicca qui.

Non solo filati e tessuti

La pianta del lino è preziosa in molti sensi, in quanto il sottoprodotto della fibra viene usato per realizzare spaghi e carta. Esiste anche l’olio di lino, molto importante per chi si dedica alla pittura. Dai semi si ricavano anche rimedi cosmetici e fitoterapici. Senza contare tutti gli utilizzi in cucina, dai semplici condimenti per l’insalata a ricette più complesse e saporite.

Qualche esempio su come si può utilizzare il lino anche in impieghi diversi dal tessuto?

IN CUCINA

Zuppa di cavolo nero con semi di lino – di Salute e Bellezza in Cucina

Biscottoni al cocco con semi di lino e cioccolato – di In Cucina con Sissi

Pane casereccio integrale ai semi di lino – di Quella Lucina nella Cucina

7 modi per utilizzare i semi di lino macinati – di La TEI – la Tana dell’Eco Idea

Perché i semi di lino sono considerati un superfood – di Due Scienziate per Amiche

NELLA COSMESI

Gel per capelli ai semi di lino – di SonoBio

Lucidalabbra fai da te all’olio di semi di lino – di Cooking Beauty

Spray bifasico per capelli ai semi di lino – di Spignattidea

Maschera Ubatan “Pelle di Luna” ai semi di lino – di De Roxxo Blog

Che ne pensi, anche tu, come me, ami ancora di più il lino dopo averlo conosciuto un po’ meglio?

4 commenti

  1. Sissi

    Grazie Letizia!

    Rispondi
    1. MaMaglia

      Grazie a te per il contributo! 🙂

      Rispondi
  2. Romina

    Una pianta versatile a dir poco 😁

    Rispondi
    1. MaMaglia

      Veramente incredibile! 😊

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *